mar 14

Ecco il comunicato della dinamica Torino sulla grande partita di Sabato :

La partita sicuramente più attesa del girone di andata di serie C lombardo piemontese, è finalmente arrivata.

Alle 18e 30 nella calda vasca di Piacenza, la Dinamica inizia lo scontro che si preannuncia ostico da tutti i punti di vista. Campo piccolo, giocatori pesanti ed esperti da affrontare, possibilità ridotta di contropiedi e di sostenere il tipico ritmo natatorio dei torinesi, folto pubblico piacentino arrivato in piscina per sostenere la propria squadra. Ma la Dinamica arriva concentrata e assetata dei tre punti “ da capolista”; una dinamica al completo, tutte le posizioni coperte, tre centroboe che si alternano continuamente, due mancini in formazione, centrovasca, tiratori e portiere in forma ottimale.

La partita inizia bene per il Piacenza che, con le sue ottime qualità individuali, domina i primi due parziali, “ I primi due tempi siamo stati sotto arrivando al risultato di 7 a 4 per loro” spiega il capitano Staiano “ ci abbiamo messo un po’ a prendere le misure, ma è una cosa che sapevamo fin da subito, l’importante era non mollare mai, cercare di dettare il ritmo anche su vasca corta, e continuare a esser concentrati anche se fossimo stati in svantaggio, cosa che infatti , come prevedevamo, è accaduta. Il terzo tempo è stata la svolta; abbiamo fatto un parziale di sei a uno, caricando di espulsioni i giocatori pericolosi come Ferracane, e contenendo Cavallera e Maggioni.”

È proprio Staiano che all’inizio ,da regista, gestisce il gioco e si incarica di limitare i veterani piacentini, mentre la squadra velocemente ingrana e comincia a macinare gioco; alcune conclusioni precise del mancino Bagnoli vanno a segno superando Marpillero e portando il Piacenza in vantaggio, ma Lengueglia, Lauria e Foti con un bel tiro da fuori, limitano i danni e accorciano le distanze.

Il Piacenza è sopra ma inizia il terzo tempo, e Dinamica continua a spingere aumentando ritmo e creando un gioco veloce e potente .

“A fine secondo tempo il nostro portiere, dopo aver parato uno contro zero a Cavallera, ha chiuso la porta contribuendo in maniera essenziale a darci sicurezza, e tutta la squadra ha tolto il freno a mano e ha iniziato a esprimere un gioco veloce e preciso,come noi sappiamo fare.

Abbiamo giocato anche calcolando la panchina corta dei nostri avversari, cercando di sfiancare i titolari in acqua già da tre tempi”

E così e stato; Finotti va a segno due volte e, prima con un tiro sul lungo poi un altro al volo, carica i compagni, Lauria col suo potente sinistro buca il portiere avversario: le tre boe insistono sulla linea dei due metri, Maresca si gira bene e trova il gol, poco dopo, Magariello a sua volta va in rete dal centro, portando finalmente in vantaggio i torinesi.

Il Piacenza accorcia con Maggioni, ma la Dinamica è ormai sulla cresta dell’onda e gli scatenati Lauria e Lengueglia mettono la firma su altre due reti.

I padroni di casa hanno l’ultima occasione con una superiorità numerica, ma Magariello capisce e sventa la conclusione.

Con la panchina e i fedeli spettatori “dinamici” ormai esultanti, i torinesi si gestiscono bene gli ultimi secondi di gioco e aspettano il fischio finale, fischio che significa Dinamica capolista e, per ora, in testa alla classifica con 24 punti.

Parla il dirigente Mattei “ Questa è stata una vittoria importantissima, che premia il lavoro che i ragazzi han fatto e stanno facendo da ormai quasi due anni insieme giorno per giorno.

Ricordiamo che la Dinamica è una squadra giovanissima: Lauria, Sappè, Novara sono classe ’94, il resto è completato da atleti che viaggiano tra la fascia ‘93 e ’88, guidati dal nostro capitano Staiano.

Come dice il nostro allenatore, abbiamo il vantaggio che tutti possono giocare e possono essere intercambiabili, ciascun giocatore ha la sua peculiarità e questo deve essere la nostra forza. Quindi ora più che mai non possiamo e non dobbiamo perdere concentrazione; con l’ambizione che abbiamo, ogni partita è importante, dobbiamo essere tutti uniti , con il nostro coach alla testa di quest’avventura che ci auguriamo ci porti dove tutti sperano.”

Appuntamento a Sabato prossimo dunque, dove i ragazzi di Garibaldi affronteranno la Bissolati Cremona in casa alla piscina Monumentale di Torino.

Aggiungi commento




  Country flag
biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading