apr 03

Brutta partita, quella disputata dalla Dinamica contro l’Osio, alla monumentale sabato 31 marzo, che si conclude con una sconfitta di misura per 4 a 5, punteggio inusuale per un incontro di pallanuoto, ma che riassume il vero motivo della sconfitta. L’Osio ha sbagliato poco ed ha capitalizzato bene le occasioni avute, gli atleti della Dinamica no, una sola rete su 9 superiorità numeriche, 4 1 contro 0 sbagliati, poca lucidità nei momenti chiave sintetizzano il motivo delle solo 4 marcature. 1 a 2 il primo tempo, 0 a 0 il secondo, 1 a 1 il terzo e 2 a 2 il quarto tempo, i parziali, frutto di quello che, ai più degli spettatori presenti alla monumentale, è apparso come un errore dovuto ad un pizzico di presunzione e ad un po’ di sufficienza in fase realizzativa. In realtà, se errore c’è stato, e questo lo sapremo solo alla fine della stagione, è di valutazione da parte dello staff, dirigenti, preparatore atletico e tecnico, della Dinamica, che dopo la partita vinta con il Piacenza, analizzando l’andamento e le pause del campionato, ha modificato il carico di lavoro, soprattutto in palestra, per cercare di avere la squadra al top nell’ultima parte del campionato, pensando che il margine tecnico dimostrato nella prima parte della stagione si sarebbe rivelato sufficiente, la partita di ieri dimostra che nel campionato di quest’anno, se non si è in buon condizione non è impossibile fare brutte figure . Ciò detto non cambia nulla o quasi in testa alla classifica, Dinamica restituisce il favore al Piacenza, ieri vittorioso nel derby con la Farnese, e i punti di distacco tornano ad essere tre, per un campionato che si preannuncia avvincente ed emozionante fino all’ultimo fischio.

Buona Pasqua e buona pallanuoto a tutti

Tags:

Aggiungi commento




  Country flag
biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading