feb 03

Dinamica Torino 12 – 10 Libertas Novara


Parziali: 3-3; 4-3; 4-2; 1-2.

Dinamica Torino: Marpillero, Macchia 1, Ninfa 1, Finotti 3, Lauria 1, Pesando, Foti, Maresca 2, Staiano, Lengueglia 4, Ronco, Sappè, Piana. All. Garibaldi.

Libertas Novara: Di Peso, Ciarini, Siri 2, Colombara 1, Zucchi A., Guenna 2, Cappelli 1, Acquadro, Zucchi M., Gallotti 1, Genoni 3, Metalpa, Zoni. All. Bacigalupo.

 

Pronti via e la Dinamica inizia il suo cammino in serie B con un Lengueglia ispiratissimo che trova per due volte nel giro di 2 minuti la via del gol: la prima volta a uomo in più, dopo espulsione conquistata da Maresca, poi da fuori. Novara non ci sta e trova il gol qualche minuto più tardi. A metà del 1T Dinamica conquista un rigore, per fallo commesso dal portiere Di Peso su Lengueglia. L’arbitro vede e fischia il tiro dai 5 metri che Finotti realizza con freddezza. Successivamente Foti si macchia di due falli gravi in difesa, compremettendo così la sua partita, e Novara si porta sul 3 pari.

L’inizio del secondo tempo è tutto targato Libertas: prima con Gagnano poi con il capitano Cappelli, si portano sul 5 a 3 e sembrano mettere un freno all’iniziale exploit dei torinesi. Dopo un paio di minuti però il pubblico sugli spalti esplode in un boato quando Staiano in superiorità numerica, serve il neo acquisto Ninfa che buca la porta difesa da Di Peso. Ancora Finotti da fuori per il pareggio. 5 a 5. Novara ci prova ancora e dopo aver chiamato Time Out, sulla rotazione a uomo in più trova nuovamente il gol e si riporta a +1. È l’ultima volta che andrà in vantaggio. Una bellissima palombella di Macchia vale il pareggio, e Lauria sullo scadere del tempo, in superiorità numerica, sigla il sorpasso.

Garibaldi nell’intervallo di metà gara, dà indicazioni ai centroboa e alla difesa, predicando calma e chiedendo di ragionare, di continuare ad attaccare e di spingere forte. Trascinati da un pubblico numeroso e caldissimo Lengueglia e Maresca con due gol ciascuno, fanno volare Dinamica sul 11-8.

L’ultimo quarto vede l’arrembaggio del Novara che non ci sta a perdere, e cerca con le unghie di resistere alle ripartenze dei dinamici. Tuttavia Genoni, dopo aver segnato a Marpillero, commette fallo grave in difesa, ma interferisce con l’azione della Dinamica e commette quindi fallo da rigore. Finotti è nuovamente glaciale ed è di nuovo +3. A niente vale il gol sulla sirena di Siri.

Staiano a fine partita commenta così: “Questa era l’esordio della società e l’esordio del 90% dei ragazzi che giocano con me. Non immaginavamo una partita così, ma ci abbiamo creduto e siamo entrati in acqua forti e compatti. È stato importantissimo reagire al loro doppio vantaggio: siamo rimasti tranquilli e sereni. Il pubblico è stato meraviglioso, l’ottavo uomo in campo: siamo riusciti a farli divertire e siamo contentissimi per questo. Comunque niente voli pindarici ma anzi, piedi per terra! Lunedì torneremo in vasca per prepararci alla partita contro il Sestri che ha vinto 6a7 contro il Lerici.... Il nostro obiettivo è la salvezza e questi sono solo 3 punti”.

Tags:

Aggiungi commento




  Country flag
biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading