mar 23

 

La Dinamica Torino torna in campo. Domani, sabato 23, alle 16,15 la squadra di Gianluca Garibaldi affronta la capolista Crocera Stadium. La sfida si svolge tra le mura amiche della piscina Stadio Monumentale. Diciotto i punti in classifica per il Crocera, 15 quelli conquistati finora da una sorprendente Dinamica. La partita che si giocherà su ritmi alti e incalzanti, colpo su colpo, senza probabilmente il netto prevalere di una formazione sull’altra fino alla fine.

In un torneo di precampionato, i torinesi avevano avuto la meglio sulla squadra ligure, ma in palio non c’erano 3 punti preziosi e la preparazione atletica era modesta per entrambe le formazioni.

Sereno ma al contempo deciso il tecnico Garibaldi prima dell’incontro: “Giocheremo al meglio, dando tutto ciò che abbiamo. In casa siamo ancora imbattuti e non è facile venire a giocare nel nostro impianto: spero che ci sia il pubblico che c’era all’esordio contro il Novara, perché servirà tutto il loro incitamento e il loro coraggio per riuscire a tenere testa al Crocera. Loro sono una grande formazione: hanno dei tiratori esterni che puniscono appena vengono lasciati degli spazi vuoti, sono esperti e noi a volte siamo in ritardo su alcune coperture. Se limiteremo gli errori e sfrutteremo i loro, potremmo rimenere aggrappati fino all’ultimo”.

Dinamica contro Crocera è anche la sfida tra due grandi attaccanti: Giacomo Lengueglia, top scorer del team subalpino con 21 reti, e Matteo Sacco, 19 gol all’attivo nella squadra genovese e un passato in A1. “Non temo nessun giocatore: è vero, Sacco ha fatto 19 gol ma in queste sfide è il gruppo che viene esaltato, quindi dovremo stare attenti a tutti e 7 i giocatori in acqua. Noi siamo comunque sereni, non abbiamo nulla da perdere, giocheremo per vincere e per far continuare la striscia positiva in casa. Cerchiamo delle conferme e questo è un test importante perché ci consentirà di capire a che punto siamo: se possiamo puntare in altissimo o se invece siamo una squadra di mezza classifica. Ricordiamoci che almeno l’80% dei miei giocatori non aveva mai giocato in serie B, a ulteriore conferma dell’ottima stagione che stiamo facendo”.

Tags:

Aggiungi commento




  Country flag
biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading